Si è conclusa da pochi giorni la seconda settimana dedicata ai corsi di Specializzazione per Operatore Subacqueo di Protezione Civile; la Sesto Continente, nell’ambito del nuovo programma promosso dalla FIPSAS, ha visto brevettarsi 5 soci, già appartenenti al gruppo di Protezione Civile della società; Andrea Coveri, Claudio Catellani nella sessione di fine Aprile, Claudio Gobbi, Marco Cacciavellani e Betti Romei nella sessione svoltasi nel mese di Settembre.

Il Lago di Bracciano (Roma) ha fatto da location ideale per entrambi i corsi di formazione.

Gli allievi hanno trascorso il periodo del corso alternando lezioni teoriche a lezioni pratiche; I temi discussi e le diverse esercitazioni trattate hanno avuto come linea guida la sicurezza del subacqueo e le diverse tecniche di ricerca e recupero di oggetti o corpi dispersi in acque chiuse (lacustri con scarsa visibilità, laghi, fiumi in corrente) ed aperte (mare).

Alla base del corso c’è stato sicuramente l’apprendimento delle diverse tecniche di ricerca come la più nota con la definizione “ a pendolo “, quella “ a chiocciola”, “a traversino” o con la bussola passando da quelle con un solo subacqueo ad esercitazioni più complesse con l’intervento di più operatori e l’utilizzo di mezzi sia di superficie, nella fattispecie di un gommone, che sommersi con l’uso della sorbona e/o di strumenti di sollevamento.
Altre esercitazioni hanno avuto come scenario l’utilizzo di imbragature da “rocciatore” con simulazione di discese ed ascese lungo pareti verticali per il raggiungimento del luogo da ispezionare.

Infine, ma non meno importante, si è simulato anche il recupero e soccorso di un subacqueo incidentato con esecuzione del massaggio cardio/polmonare (BLS). Questa esercitazione è stata ancora più qualificante grazie anche alla partecipazione di un corsista, volontario della Croce Rossa Italiana.

Questi nuovi brevettati andranno sicuramente ad aggiungere nuove competenze in ambito di Protezione Civile al gruppo della Sesto Continente che già opera come squadra specialistica nella Colonna Mobile provinciale.