Nel tratto di mare compreso tra Località La Spiaggetta limite Nord e Punta della Madonna limite Sud del campo gara, si è svolta Domenica 19 Ottobre 2008, la 2° selettiva di pesca in apnea della ZONA 5 (Emilia-Romagna - Lombardia) valida per l’ammissione alle semifinali A Centro-Nord 2008-2009. La selettiva era abbinata il campionato provinciale milanese e quello regionale lombardo.

La spunta una vecchia gloria del Ci.Ca.Sub Milano, per ribadire che la classe non è acqua, il quale fa il pieno conquistando gli ambiti trofei con una magnifica orata di 3kg altri 4 pesci e due gronghi.

Migliore atleta classificato dell’Ass. Sub Sesto Continente Righi Stefano, al 4°posto con un cefalone di 1,8kg un cappone di quasi un kg e un pavone di 4 etti, il cui risultato riapre la possibilità di aggiudicarsi uno dei 4 posti che quest’anno la FIPSAS rende disponibili per la ns. zona, vista la deblacle di 4 atleti classificatosi nei primi 5 posti della selettiva precedente di Levanto del 12/10/08
9°classificato dell’Ass. Sub Sesto Continente Cappelletti Simone con 4 tordi pavone in peso; 4°società classificata, su 11 partecipanti, Ass. Sub Sesto Continente.   

Una bellissima giornata con mare calmo e 15m di visibilità ha accolto 48 concorrenti c/o la darsena di Moneglia (GE) il cui servizio ha reso disponibile la messa in mare di un gommone ogni tre concorrenti e la disponibilità di un parcheggio gratuito per autovetture e carrelli concesso dal comune. Sempre c/o la darsena si è svolta la pesatura ed il banchetto arrivato come una benedizione divina dopo un’attesa estenuante visto il quantitativo di concorrenti.

Durante lo svolgimento della gara, due concorrenti hanno prestato soccorso a un giovane pescatore subacqueo, estraneo alla manifestazione, nella zona di mare davanti all’abitato di Fra mura, riverso a pancia all’aria in stato confusionale. Dopo una prima visita del medico gara, i medici del 118, prontamente avvertiti dal direttore di gara, hanno preferito inviarlo a Pisa, per un trattamento in camera iperbarica a mezzo dell’elicottero Pegaso di Massa, che copre in convenzione anche il territorio spezzino.