"Noi amiamo andare sott'acqua per osservare la vita subacquea, ed impressionare sulla pellicola i vari aspetti che questo affascinante mondo è in grado di offrire."


Fin dal 1981, anno in cui venne organizzato dalla Sesto Continente il primo corso di fotografia subacquea, il gruppo fotografico ha concentrato i propri sforzi nella divulgazione di questa disciplina organizzando, anno dopo anno, corsi altamente qualificati per insegnare a tutti gli appassionati ad immortalare su pellicola, le immagini e le sensazioni che il mondo sommerso è in grado di offrire.
L'impegno costante, ha portato i componenti del gruppo a partecipare a numerosi concorsi fotografici sia in Italia che in altre parti del mondo ottenendo, negli ultimi anni, ottimi risultati.Il materiale fotografico viene poi proposto al pubblico durante cicli di proiezione organizzati in sede, o presso altri circoli culturali. Esiste comunque, nei locali dell'associazione, una mostra permanente che abbraccia un vasta gamma di soggetti, e che dimostra apertamente il grado di qualità tecnica raggiunta dai componenti del gruppo.

 

Tiziana Bartoli

Amante del mare da sempre, approda alla Sestocontinente nel 1975 frequentando un corso ARA, quando ancora il “gentil sesso” era scarsamente rappresentato nel mondo dei sub.
Fin dalle prime immersioni si appassiona a quanto di “piccolo” e “nascosto” vive nei fondali, interessandosi alla biologia marina ed alla malacologia, coinvolgendo molti amici.
All’inizio degli anni ottanta frequenta il primo corso di fotografia subacquea condotto da Antonio Bignami, un amico della Sesto e famoso fotosub.
Perfeziona la tecnica e la qualità di ripresa con migliaia di scatti in vari mari del mondo.
Oggi possiede un ampio archivio in continua evoluzione, ordinato scientificamente per generi, famiglie, specie ed aree del mondo, dal quale attinge per assemblare audiovisivi didattici e divulgativi a tema.
Da oltre 25 anni Istruttore FIPSAS/CMAS AR di 2° grado, nel 2005 diventa Istruttore Federale di biologia marina distinguendosi nel corso per la competenza e la qualità del suo contributo fotografico, tecnico e scientifico.

ATTREZZATURA UTILIZZATA:
Nikonos V con 35mm + tubi di prolunga o complesso macro Nikonos.
Flash: Sunpak Marine 2400.
Nikon F90X + 105 macro in custodia Nimar modificata.
Flash: Sea & Sea YS 120 master + YS 30 slave.

Bruno Bianchini

Nasce a Correggio nel 1966,dove tutt'ora vive.

Subacqueo di lunga esperienza,da molti anni si dedica alla fotografia sia terrestre che subacquea.
Partecipa con i colori della Sesto Continente a gare e concorsi fotosub,sempre con ottimi risultati.
Cattura le immagini per raccontare le sue emozioni,e quando non è ispirato lascia la macchina
fotografica sulla barca.

Da poco si è avvicinato alla videoripresa,dove sicuramente riuscirà ad affermarsi con buoni risultati
già ai primi concorsi in cui presenterà le sue opere.

ATTREZZATURA UTILIZZATA:

Fotocamera Nikon D300 in scafandro Igloo Underwave con modifica Isotecnic.
Ottiche da 10,5mm fish-eye;
20mm;zoom 12/24mm;60mm Micro Nikon.
Flash Ikelite 100;Nikon SB25 scafandrato.

Maurizio Bragazzi

Nasce a Cadelbosco Sopra (RE) nel 1963.
Si appassiona alla subacquea nel 1987, acquisendo il brevetto di 1°livello Ara.
Nel 1993 si associa alla Sesto Continente e partecipa al corso di apnea, per poi eseguire tutti i corsi sub sino a diventare Istruttore ARA F.I.P.S.A.S./C.M.A.S.
Nel 2003 diventa Istruttore DAN Bls/Oxigen,e a seguire acqusisce il brevetto Istruttore Trimix Normossico per divenire così un Tech Diver.
Facendo un passo indietro, bisogna ricordare che nel 1997 partecipa ad un corso Fotosub organizzato dalla Sesto Continente, e da quel momento inizia con i suoi primi scatti subacquei, dai quali non si distaccherà più.

ATTREZZATURA UTILIZZATA:

Fotocamera Nikon F90X in scafandro Nimar.
Ottiche da 20mm;55mm;105mm Micro Nikon.
Flash SB 80 DX in scafandro Leone;Flash addizzionale YS-30 Sea & Sea.
Fotocamera Canon G15 Digit,con ottica 28/105 e flash esterno YS-17 in scafandri Nimar

Video camera Panasonic Hs 900 con scafandro e fari Nimar.

Pino Bucca

E'un profondo conoscitore dello Stretto di Messina dove nel 1990 ha cominciato a praticare la fotografia subacquea.
Ha realizzato molti concorsi fotografici, gare in estemporanea e serate di proiezione per divulgare le immagini del mondo sommerso.
Nel 2002 è stato pubblicato il libro "Guida alle Immersioni nello Stretto di Messina versante Calabrese", il quale raccoglie un centinaio di immagini e le descrizioni della fauna nello Stretto.Diventa Istruttore di fotografia subacquea nel 2000,e diventa parte attiva ai corsi fotografici tenuti dalla Sesto Continente.
Appena ne ha il tempo,"fugge"verso lo stretto di Messina per continuare a immergersi e catturare immagini dei meravigliosi fondali, in particolar modo presso Scilla,piccolo gioiello sulla costa Calabra dello Stretto.


ATTREZZATURA UTILIZZATA:

Fotocamera Nikon D90 in scafandro Igloo Underwave con modifica Isotecnic.
Ottiche da 10,5mm fish-eye;20mm;60mm Micro; 105mm Micro Nikon.
Flash Fotoleone 300;Yellow 150;Yellow 120;Nikon SB28 Scafandrato.

Angelo Cigarini

Istruttore subacqueo FIPS CMAS dal 1989.

Da allora collabora alla didattica dei corsi ARA che si tengono con regolarità a Reggio Emilia come Associazione Subacquea.
Appassionato di fotografia in genere e di fotografia subacquea in particolare.
Ha realizzato diversi video subacquei.

Amo molto l'ambiente acquatico in tutte le sue forme ed spressioni. Sono entusiasta dei mari tropicali, ma amo con una passione diversa e forse maggiore il Mediterraneo, che probabilmente sento appartenermi di più, perché ad esso è comunque legata tutta la mia evoluzione e la mia maturazione come subacqueo e come istruttore.
Ho contagiato con questo (che più che un hobby è diventato un modo di vivere e di intendere il tempo libero, l'attività sportiva, le
vacanze, il rispetto per l'ambiente etc.) anche tutti i componenti della mia famiglia (moglie e due figli) e così adesso mi trovo a
navigare con un gommone piuttosto appesantito dalle quattro attrezzature complete che vi trovano, si fa per dire, luogo.Spero troverete gradevoli queste foto che ho voluto proporvi e vi invito, se non lo avete già fatto, ad iscrivervi ad un corso sub presso di noi.

Mario Grassi

Classe 1954, inizia l'attività subacquea nel 1976.
Da quell'ormai lontana estate, di immersioni ne ha accumulate parecchie e con la sua inseparabile attrezzatura fotografica continua ad oggi, a catturare i meravigliosi "attimi" della vita sottomarina.
Ama il mare in tutte le sue vesti, e da qualche tempo passa le vacanze "veleggiando in Mediterraneo" con la sua piccola imbarcazione.
Esalta il piacere della profondità marina con quello altrettanto intenso del volo in altitudine con il parapendio a motore.


ATTREZZATURA UTILIZZATA :

Fotocamera Minolta in scafandro Nimar.
Ottiche da 20 mm ; 50 mm Macro.
Flash Isotta k 50 e altri.

Fabio Magnani

Nasce a Montecchio Emilia nel 1969.
Già da bambino è attratto irresistibilmente dal mare.
Si avvicina alla fotografia terrestre nel 1990 e nel 1999 approda nella subacquea,animato da grande curiosità ed entusiasmo.
Da subito fonde le due passioni,ottenendo ottimi risultati in diversi concorsi fotografici a valenza internazionale. L'entusiasmo per il mare, lo ha spinto a conseguire il brevetto di Operatore Ambientale Subacqueo, per guidare i gruppi durante le immersioni nelle aree marine protette.
Fotografa sott'acqua per prolungare all'infinito il piacere dell'immersione e portare alla vista di tutti le meraviglie del mondo sommerso.


ATTREZZATURA UTILIZZATA:

Fotocamera Nikon D90 in scafandro Igloo Underwave con modifica Isotecnic.
Ottiche da 10,5mm fish - eye;
Zoom 12/24mm;60mm Micro;105mm Micro Nikon.
Flash Subtronic Alpha Pro;Isomat 33.

Gino Mazzi

Nato nel 1949, abita a Reggio Emilia.
Pratica la subacquea dal 1990 e nel 1991, con la Sesto Continente, consegue il brevetto Fotosub.
Inizia ad immortalare le meraviglie del mondo sottomarino con una fotocamera Petri scafandrata Nimar, per poi passare alla storica serie di fotocamere Nikonos III e V.
Da ben tredici anni, frequenta i fondali del Mar Rosso Egiziano di cui è profondamente "innamorato", continuando comunque a catturare immagini del "nostro mediterraneo" tra Scilla, Isola del Giglio, Isola d'Elba e parco marino di Portofino.
Recentemente, spinto dalla curiosità di scoprire qualcosa di nuovo, si è recato a Cuba dove naturalmente è riuscito a "fermare attimi" meravigliosi di vita sottomarina e terrestre.


Attrezzatura utilizzata :
Nikonos V
Ottiche da 20mm; 35mm con tubi di prolunga.
flash k 50.

Enrico Prampolini

Nato a Reggio Emilia nel 1960, abita a Borzano di Albinea.
Sin da ragazzo grandissima è stata l’attrazione verso il mare e tutto quello che ci sta sotto. Nel 1978 partecipa al suo battesimo subacqueo ed entra nel gruppo di amici della Sesto Continente. Da allora di acqua ne è passata tanta e di attività anche, sia nel campo della didattica che all’interno della società. Resta comunque inalterata la passione verso il mare, la divulgazione sia con immagini che con corsi, delle bellezze di un mondo fantastico.
Consegue vari brevetti, fino a diventare prima istruttore di Fotografia subacquea FIPSAS di 2° grado, poi Istruttore ARA FIPSAS / CMAS.

ATTREZZATURA UTILIZZATA :

Nikonos III
Nikonos V
Vari obiettivi sia per la macro che per l'ambiente
Flash Ikelite e Isomat.

Paolo Sartorelli

Classe 1962, è alla sola età di sedici anni che si immerge con l'autorespiratore per la prima volta.
Da sempre affascinato dal mare e dalle sue innumerevoli storie, nel 1990 acquista una Nikonos III, con la quale inizia a catturare le sue prime immagini subacquee.
Negli anni a seguire, passa alla Nikonos IV e subito dopo alla Nikonos V.
I risultati non mancano, tanto è che nelle gare sociali si qualifica sempre con ottimi piazzamenti, per arrivare poi a vincere il Campionato Regionale.
Ad oggi è parte attiva ai corsi di fotografia digitale e fotoritocco tenuti presso la sede Sesto Continente.


ATTREZZATURA UTILIZZATA :

Attualmente Canon G6 in Scafandro Ikelite.
Nikonos V con ottiche 15 mm fish - eye e 35 mm con tubi di prolunga.
Flash Isotta K 50; Isotender più altri.